Progetto "Partecipare attraverso i ricordi"

ANTEA: "Luoghi di vita"

Annunci - Documentazione - Testi - Luoghi di vita

Annunci e rassegna stampa


  [ Inizio pagina ]



ANTEA - AGAS ANTEA - AGAS, Associazione Nazionale Terza Età Attiva Alto Adige - Arbeits Gemeinschaft Aktiver Senioren Südtirol, Via Duca d’Aosta Str. 6 Bozen - Duca d'Aosta Str. 6 Bozen, tel. 0471/283161 - 407392 - fax 0471/407392 cod. fisc. 94060340216


PROGETTO LUOGHI DI VITA - ANNO 2000

Presso l'Associazione di volontariato ANTEA - AGAS è nato il progetto "Luoghi di Vita". Sono stati realizzati ad oggi 6 incontri ed erano presenti 8 persone, 4 uomini e 4 donne. Tutti hanno raccontato della loro infanzia e poi della loro gioventù. I temi trattati sono stati: i giochi dell'infanzia, la scuola, il primo lavoro, i gruppi giovanili, il tempo libero, la moda, l'innamoramento, il matrimonio, ma soprattutto sono stati ricordati i luoghi di vita.

In questo modo sono state costruite le storie di vita di ognuno. Il raccontare ha fatto emergere la coscienza del cambiamento in tutti i settori della vita. Il gruppo stesso si stupisce dei cambiamenti emersi dal confronto dei racconti dei vari partecipanti. Il raccontare e lo scrivere ha l'effetto di rivalutazione del guardare insieme: la perdita di almeno un parente, la povertà, la migrazione, la possibilità di formazione professionale, il lottare continuo tra la necessità di lavorare e la voglia di migliorarsi, la sicurezza economica, la morale cattolica, sono temi che almeno la metà dei partecipanti ha vissuto e non per ultimo questa educazione in un certo senso rigida rivolta alla responsabilità, li ha fatti continuare ad essere attivi.

Il progetto prosegue e si continuerà sui luoghi di vita. Già da ora si evidenziano temi come la guerra, lo sfollamento, e una città in continua crescita. Assieme ad ospiti, come le classi di scuola questi luoghi saranno visitati. Quando saremo sul luogo le esperienze dell'anziano e del giovane saranno confrontate.

Oltre a ciò è in programma un video su tutto il progetto ed una raccolta di scritti in un opuscolo, da parte dei partecipanti. Il Progetto è stato organizzato dalla dott.ssa Dolores Corradini. Gli incontri sono stati moderati dall'insegnante Renata Bianchi. L'ufficio Anziani e Distretti sociali della Provincia sostiene il progetto in senso professionale nella persona di Mag. Stefan Pöhl.


[ Inizio pagina ]



©  1999/2000 error-file:tidyout.log